Apple iPhone

Tre iPhone con design borderless per il 2018. A sostenerlo è KGI Securities, che ha pubblicato oggi un nuovo report su quella che potrebbe essere l'offerta Apple in ambito smartphone nel prossimo anno. L'azienda di Cupertino sembrerebbe intenzionata a sfruttare il lavoro progettuale svolto con iPhone X, facendolo diventare un vero e proprio standard negli anni a venire.

Innanzitutto, secondo Ming-Chi Kuo, noto analista di KGI Securities, Apple commercializzerà l'anno prossimo la seconda generazione di iPhone X. Si tratterà dunque di uno smartphone da 5.8 pollici con schermo OLED, che non dovrebbe rivoluzionare quanto visto quest'anno, quanto piuttosto rappresentare una naturale evoluzione.

Accanto a questo dispositivo da 5.8 pollici, stando al report di Ming-Chi Kuo, Apple immetterà sul mercato un secondo smartphone da ben 6.5 pollici con design borderless, sempre equipaggiato con schermo OLED. Potrebbe trattarsi di un ipotetico iPhone X Plus, di cui si vocifera da tempo, e con il quale l'azienda di Cupertino entrerebbe in un segmento, quello delle diagonali superiori ai 6 pollici, che sta diventando sempre più importante in determinati mercati, specie in Asia.

Infine, il report in questione parla di un terzo modello di smartphone Apple, questa volta però con schermo da 6.1 pollici realizzato con tecnologia LCD. Anche in questo caso si tratterebbe di un iPhone con cornici ridotte che, nell'offerta dell'azienda di Cupertino per il 2018, potrebbe rappresentare il dispositivo "entry-level", un prodotto con prezzo agressivo (rispetto agli standard della Mela).

Ovviamente, nel report di KGI Securities si specifica come tutti e tre i modelli in questione potranno fare affidamento sul Face ID. Il sistema di riconoscimento del volto introdotto da Apple con iPhone X è infatti destinato a diventare il perno centrale dell'esperienza utente nei dispositivi mobili dell'azienda di Cupertino, una prospettiva peraltro condivisa da diverse fonti.

Insomma, Ming-Chi Kuo è convinto che Apple sia pronta a rivoluzionare completamente la propria offerta in ambito smartphone nel 2018. Del resto, il fatto che iPhone X potesse rappresentare una vera e propria base progettuale per i futuri smartphone della Mela è apparso evidente fin dall'evento di presentazione.

Come sempre in questi casi però, occorre ricordare come si tratti di una prospettiva non ufficiale, su cui potremo certamente avere maggiori informazioni nel corso del prossimi mesi. Sarà comunque significativo verificare in che modo i competitor Android intenderanno rispondere ad iPhone X il prossimo anno, considerando come si stia già parlando di soluzioni proprietarie simili a Face ID.

FONTE: Saverio Alloggio per Tom's Hardware

e-max.it: your social media marketing partner

Accesso Clienti

Visualizza i file, le offerte e le promozioni esclusive.
Il servizio è riservato ai Clienti.

Servizi Offerti

Media

Newsletter