Agenzia delle Entrate

Un circolare diffusa nelle scorse ore dall'Agenzia delle Entrate apre la strada al pagamento online delle marche da bollo per i documenti rilasciati dalla Pubblica Amministrazione; a tal fine sarà possibile utilizzare la piattaforma PagoPA che consentirà di assolvere all'onere previsto tramite carta di debito, carta di credito, prepagata o bonifico bancario.

Tale innovazione è stata possibile grazie al progetto denominato @e.bollo che il fisco italiano ha implementato con la collaborazione dell'AgID (Agenzia per l'Italia Digitale), l'iniziativa ha permesso di definire anche il primo PSP (Prestatore di Servizi di Pagamento) della PA che è nello specifico l'Istituto di Pagamento del sistema camerale.

Quest'ultimo accetterà il pagamento per via telematica delle marche da bollo provenienti dai correntisti di InfoCamere, consorzio informatico delle Camere di Commercio, così come le transazioni via carta di credito (o altro supporto per i pagamenti elettronici) di coloro che non possiedono un conto presso tale società.

Per il momento la piatatforma @e.bollo sarà disponibile in via sperimentale soltanto in alcune località del Veneto e della Lombardia, successivamente vi dovrebbe essere un'ulteriore estensione ad altri 750 comuni per poi raggiungere tutte le 3.400 realtà amministrative che hanno già aderito al circuito di PagoPA.

L'obbiettivo è naturalmente quello di dematerializzare più possibile i rapporti tra cittadini e PA che richiedono il pagamento di un onere per il loro perfezionamento, a questo scopo @e.bollo prevede anche la futura identificazione di intermediari abilitati che possano mettere a disposizione la propria infrastruttura informatica per le transazioni dirette alla PA.

FONTE: Mr. Webmaster

e-max.it: your social media marketing partner

Accesso Clienti

Visualizza i file, le offerte e le promozioni esclusive.
Il servizio è riservato ai Clienti.

Servizi Offerti

Media